Pomposa vista con gli occhi di Dante

Visita guidata dell'Abbazia di Pomposa

Informazioni sull'esperienza

Durata circa 1 h
Lingue guida it
Voucher elettronici Utilizza il voucher dallo smartphone

Descrizione completa

In occasione del 7° centenario della morte di Dante Alighieri, "L'Ultimo viaggio di Dante" è una rassegna di eventi all'Abbazia di Pomposa.
Agosto 1321: Dante, di ritorno da Venezia, prima di giungere a Ravenna, trovò ospitalità presso l'Abbazia benedettina di Pomposa, "... la casa di Nostra Donna in sul lito adriano" (Paradiso XXI, 121-122)

Dante passò gli ultimi anni della sua vita a Ravenna; da lì, per compiere una ambasciata per conto di Guido da Polenta, intraprese un viaggio verso Venezia, durante il quale fece tappa a Pomposa. Il ritorno da Venezia fu sicuramente "l'ultimo viaggio" di Dante: morirà infatti a Ravenna nella notte tra il 13 e il 14 settembre del 1321 a causa delle febbri malariche contratte lungo il percorso. Pomposa è presente nella Divina Commedia nel XXI canto del Paradiso, dove nel settimo cielo di Saturno, Dante incontra San Pier Damiani.
"fu' nella casa di Nostra Donna in sul lito adriano" canto XXI del Paradiso, vv. 121-122.
Nel canto XV del Paradiso, vv. 137-138, sono presenti i riferimenti all'origine ferrarese della famiglia con l'avo Cacciaguida: "mia donna venne a me di Val di Pado e quindi il sopranome tuo si feo". Durante il soggiorno ravennate Dante fu ospite del signore di Ravenna Guido Novello da Polenta, che resse la città dal 1316 al 1322; in una casa, messa a disposizione dal suo ospite, trovarono posto anche i figli Pietro, Jacopo e Antonia, poi divenuta Suor Beatrice. Dante portò a termine la Divina Commedia a Ravenna; Boccaccio nel "Trattatello in laude di Dante" narra che gli ultimi 13 canti del Paradiso furono trovati, in modo fortuito, dal figlio Jacopo un anno dopo la morte del padre. Una tenace tradizione vuole che una copia di questi ultimi 13 canti manoscritti sia stata lasciata da Dante in custodia ai monaci di Pomposa e, da questi ultimi, nascosta tra le mura del Monastero.

Preparati per l'esperienza

Dove ci si incontra

Via Pomposa Centro, 1, Pomposa di Codigoro (FE)
Ritrovo presso l'ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica dell'Abbazia di Pomposa (Via Pomposa Centro, 1 - Pomposa (FE)) 10 minuti prima dell'inizio della visita guidata.
Apri Google Maps

Informazioni da ricordare

GREEN PASS OBBLIGATORIO DAI 12 ANNI con documento di identità in corso di validità. Il costo delle visite guidate non comprende il biglietto d'ingresso all'Abbazia di Pomposa (da pagare in loco in contanti). Visita guidata gratuita per bambini da 0 a 6 anni. Il biglietto non è rimborsabile ed è valido solo per la data scelta. Il rimborso è possibile solo in caso di mancata attivazione del servizio da parte di Pro Loco Codigoro.